Scheda volume
Titolo
Giovanni Termini
Testi di
Marco Bazzini
Descrizione
Giovanni Termini è uno scultore e da vent’anni assembla materiali diversi. Sono elementi presi in prestito dalla vita quotidiana, in modo particolare dal mondo dell’edilizia, per diventare opere che raccontano la precarietà dell’uomo e il suo continuo stare sospeso nel presente. Ciò a cui Termini dà origine sono veri e propri “cantieri”, quei luoghi di lavoro che popolano le nostre città e che da sempre nascondono un profondo valore simbolico nel loro oscillare tra costruzione e distruzione, tra pensiero e prassi. Del cantiere Termini ha fatto il centro della sua poetica che lo ha portato a sviluppare un percorso del tutto personale nel panorama delle ricerche contemporanee. “Lo spazio del cantiere – scrive Marco Bazzini – sta a Giovanni Termini come lo spazio cosmico è stato a Lucio Fontana o a Eliseo Mattiacci”. Il libro, un’approfondita monografia, prende in esame gli ultimi quindici anni di lavoro, il suo esordio risale al 1998, ricostruendo le tappe più importanti del suo fare scultura che è anche una continua domanda sia sullo statuto del medium utilizzato sia sullo stato del nostro mondo.
English edition: http://www.gliori.it/index.php?file=scheda_libro&id=1013
Lingua
Italiano
Anno
Formato
N. pag.
2021 17x24 cm 224
ISBN
Prezzo
978-88-7336-856-4 28,00 €




Gli Ori srl - P.I. 01429500471 - Privacy Policy
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. OK   LEGGI DI PIÙ