Scheda volume
Titolo
“I decreti di Roma io non li discuto, li eseguisco” Un profilo di Andrea Sarti, vescovo di Pistoia 1909-1915
Testi di
Rossella Dini
Descrizione
Andrea Sarti (Castelnuovo Garfagnana, 1° settembre 1849- Pistoia, 7 novembre 1915) fu vescovo di Pistoia e Prato dal 1909 alla sua morte. Episcopato, il suo, di breve durata ma certo non insignificante e poco incisivo, come l’assenza di letteratura potrebbe far supporre. Gli anni in cui Sarti fu a capo della diocesi sono anni travagliati, stretti tra la guerra di Libia e la Grande guerra, tra la crisi politica del giolittismo e il trasformismo del patto Gentiloni, tra le prime elezioni a suffragio allargato e l’ingresso nella vita pubblica di organizzazioni di massa espressione dei ceti subalterni, tra le grandi trasformazioni in corso sul piano sociale, economico, culturale e del costume e le pulsioni nazionaliste che tentano una risposta ai problemi del paese aderendo a tentazioni imperialiste. In questo contesto, una stagione difficilissima per la Chiesa, ormai divenuta “parte” in uno stato laicizzato e in una società in via di secolarizzazione, cui tenta di reagire rilanciando l’ambizioso obiettivo di ricristianizzare la civiltà: instaurare omnia in Christo. Gl’incarichi ricevuti dalla Santa Sede (visitatore apostolico, consultore per il Catechismo unificato) lo collocano in una sfera più ampia di quella diocesana: indizio del riconoscimento della sua affidabilità nella Chiesa di Pio X, della quale fu autentico rappresentante, interprete dei suoi orientamenti e obbediente esecutore delle sue direttive. “I decreti di Roma io non li discuto, li eseguisco”, era il suo motto. Uomo energico e pragmatico, si distinse nell’azione, unendo all’uso degli strumenti classici della pastorale tridentina (lettere e visite pastorali) un attivismo concreto e penetrante su tutti i fronti. Duttile nei rapporti con le istituzioni civili, fu vescovo ultra-patriottico, convinto assertore della missione civilizzatrice dell’Italia, nazione eletta in quanto centro della cattolicità. Non una figura di primo piano o di particolare originalità, fu tuttavia un abile e zelante traghettatore della diocesi che gli era stata affidata verso tutti gli esiti indicati dal pontefice del periodo, nell’obiettivo di instaurare omnia in Christo.
Lingua
italiano
Anno
Formato
N. pag.
2020 17x24 cm 208
ISBN
Prezzo
978-88-7336-787-2 20,00 €




Gli Ori srl - P.I. 01429500471 - Privacy Policy
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. OK   LEGGI DI PIÙ